Market Wrap: Bitcoin Test $13.6K come DeFi Valore totale bloccato sotto $11B

Allgemein

Market Wrap: Bitcoin Test $13.6K come DeFi Valore totale bloccato sotto $11B

Bitcoin ha chiuso la settimana più debole, mentre la DeFi ha chiuso a chiave.

Bitcoin (BTC) ha scambiato circa 13.354 dollari alle 20:00 UTC (4 p.m. ET). Guadagnando lo 0,14% nelle 24 ore precedenti.
L’intervallo di 24 ore di Bitcoin: $13.191-$13.663
BTC supera le sue medie mobili a 10 e 50 giorni, un segnale rialzista per i tecnici del mercato.

Il prezzo del bitcoin è stato in grado di raccogliere un aumento fino a 13.663 dollari venerdì, secondo i dati di CoinDesk 20. Tuttavia, la più vecchia moneta criptata del mondo ha successivamente perso un po‘ di vigore e si è stabilizzata a 13.354 dollari al momento della stampa.

Per saperne di più: Deribit vede registrare il volume delle opzioni Bitcoin come attività in $36.000 chiamate con un aumento delle chiamate di 36.000 dollari

Abbonatevi a First Mover, la nostra newsletter quotidiana sui mercati.
Il tuo indirizzo e-mail
ISCRIVITI
Iscrivendoti, riceverai delle e-mail sui prodotti CoinDesk e accetti i nostri termini e condizioni e la nostra politica sulla privacy.
Michaeal Gord, amministratore delegato della società di trading Global Digital Assets, ha detto che si aspetta che il mercato del bitcoin si raffreddi in anticipo rispetto ai fondamentali incerti della prossima settimana. „Penso che probabilmente rimarremo in disparte fino alle elezioni presidenziali [del 3 novembre], con la maggior parte degli investitori in attesa“, ha detto.

Tuttavia, Gord ha detto che prevede che le cose si risolleveranno in mezzo ai problemi del coronavirus sull’economia globale.

„Mentre sempre più paesi entrano in un secondo blocco, i governi dovranno stampare più valuta fiat per mantenere a galla le loro economie, cosa che mi aspetto si traduca in una crescente domanda di attività alternative nelle prossime settimane“, ha detto.

I volumi delle principali borse a pronti USD/BTC si stanno profilando come superiori alla media dell’ultimo mese di venerdì. Il volume medio giornaliero è stato di 494.925,493 dollari negli ultimi 30 giorni, mentre venerdì è stato di 700.217.632 dollari al momento della stampa.

Mentre volumi più alti della media potrebbero indicare un potenziale movimento al rialzo dei prezzi, è possibile che le azioni prendano il primo posto nel modo in cui il bitcoin si comporta nel breve termine.

„Per la maggior parte della pandemia, BTC è rimasta correlata alle azioni“, ha osservato Andrew Ballinger, un analista di investimenti presso la società di crittografia Wave Financial. In effetti, le correlazioni tra bitcoin e l’S&P 500 sembrano essere in aumento, poiché le vendite di azioni o i giorni tiepidi hanno avuto un impatto sul mercato della crittovalutazione.

„Non sarei del tutto onesto se dicessi che non credo che un forte calo delle azioni non avrebbe alcun effetto sull’economia digitale ancora nascente“, ha aggiunto Ballinger. I principali indici azionari sono in rosso venerdì.

Il Nikkei 225 in Asia è sceso dell’1,5%, poiché le preoccupazioni per il coronavirus hanno superato il rilascio di numeri positivi della produzione industriale giapponese per settembre.

Il FTSE 100 in Europa ha chiuso la giornata in piatto, in rosso dello 0,08%, mentre gli investitori hanno segnalato l’incertezza in mezzo al blocco e alle previsioni del PIL dell’eurozona che battono le previsioni.
Negli Stati Uniti l’S&P 500 è sceso del 2,1% perché le crescenti preoccupazioni per la pandemia, unite al blocco dei colloqui al Congresso su un pacchetto di stimolo, hanno portato gli investitori a vendere.

Nonostante la possibile influenza negativa dei titoli su crypto, Ballinger ha una previsione rialzista. „A corto di un significativo e rapido colpo ai mercati azionari, sono ancora in linea con la mia previsione che il bitcoin raggiunga i 14.000 dollari prima della fine dell’anno“, ha detto Ballinger. „Con la continua incertezza che circonda la ripresa economica, gli investitori potrebbero rivolgersi alle valute digitali piuttosto che alle azioni, e testare ulteriormente la tesi dell'“oro digitale“ del bitcoin“.

Il valore DeFi bloccato scende

La seconda più grande moneta criptata per capitalizzazione di mercato, l’etere (ETH), è scesa venerdì a circa 383 dollari e ha subito un calo dell’1,9% in 24 ore a partire dalle 20:00 UTC (4:00 p.m. ET).

Per saperne di più: Matita per sviluppatori di Ethereum In gennaio per Eth 1.x ‚Berlin‘ Hard Fork

La quantità di valuta criptata „bloccata“ nella finanza decentralizzata (DeFi), nota come valore totale bloccato, o TVL, è in tendenza al ribasso. Venerdì, la quantità di TVL criptata è scesa sotto gli 11 miliardi di dollari. L’ultima volta che TVL si è trovata a questo livello è stato l’8 ottobre.

Il trader di crittografia da banco Alessandro Andreotti ha detto che il calo di DeFi TVL è solo temporaneo a causa del prezzo di bitcoin che si sta chiudendo ai massimi del 2020. „Penso che sia solo un calo momentaneo, dato che per ora il bitcoin è sotto i riflettori“. Vedremo nuovi massimi per DeFi e crypto in generale dopo le elezioni negli Stati Uniti“, ha detto.

Altri mercati
Gli asset digitali sul CoinDesk 20 sono misti, per lo più il venerdì rosso. Notevoli vincitori a partire dalle 20:00 UTC (16:00 p.m. ET):

trattino (DASH) + 4,9 %.
zcash (ZEC) + 3,8%
Notevoli perdenti:

orchidea (OXT) – 6,3%
eos (EOS) – 4,2%
tron (TRX) – 4,1%
Leggi di più: La governance da 40 milioni di dollari di Uniswap ha alcuni detentori di UNI che temono per il prezzo

Materie prime:

Il petrolio è diminuito dell’1,4%. Prezzo al barile del greggio intermedio del Texas occidentale: 38,58 dollari.
L’oro era in verde allo 0,57% e a 1.878 dollari al momento della stampa.
Tesoro:

I rendimenti dei titoli del Tesoro americano sono saliti tutti venerdì. I rendimenti, che si muovono nella direzione opposta come prezzo, sono saliti soprattutto sul bond biennale, saltando a 0,156 e nel verde al 6,6%.

Back To Top